Dal 1° giugno in vigore nuove regole di classificazione dei rifiuti

Il 1° giugno 2015 è entrata in vigore la nuova normativa Europea in tema di classificazione dei rifiuti. Si tratta del Regolamento 1357/2014 e la Decisione 2014/955/CE, che introducono rispettivamente  nuove caratteristiche di pericolo dei rifiuti e nuovi codici CER.

A tale proposito, si ritiene opportuno ricordare a tutti gli operatori del settore che:

  • La classificazione dei rifiuti continua ad essere effettuata esclusivamente dal Produttore del rifiuto con l’attribuzione del pertinente Codice CER, prima che il rifiuto sia allontanato dal luogo di produzione.
  • I rifiuti con un codice CER con asterisco sono denominati “pericolosi in assoluto” e vanno considerati sempre come pericolosi, a prescindere dalla concentrazione di sostanze pericolose che contengono;
  • I rifiuti con un codice CER privo di asterisco, senza che esista un corrispondente analogo codice “specchio” con asterisco, sono denominati “non pericolosi in assoluto” e vanno considerati sempre come non pericolosi;
  • nel caso di rifiuti caratterizzati da codici CER “a specchio”, uno pericoloso ed uno non pericoloso, per stabilire se il rifiuto è pericoloso o non pericoloso debbono essere determinate le proprietà di pericolo che esso possiede.
  • Le nuove caratteristiche di pericolo verranno rinominate con il prefisso “HP” (Hazardous Properties), in sostituzione del precedente “H”. Le nuove caratteristiche HP, diversamente dalle precedenti H, hanno riferimenti ad Indicazioni di Pericolo e Codici di classe e Categoria di Pericolo del Regolamento CE 1272/2008.

Stante la difficoltà e la difformità applicativa registrate, alcune organizzazioni del sistema RAEE (Centro di Coordinamento RAEE, FISE Assoambiente, FISE UNIRE Assoraee, UTILITALIA) si sono riunite per definire l’attribuzione delle nuove classi di pericolo ai RAEE sulla base di un confronto scientifico e con la disponibilità di dati analitici di letteratura e di dati registrati dagli impianti di trattamento dei RAEE.

In base a ciò, e a seguito di valutazioni sulla composizione media standard dei raggruppamenti, è stato condiviso che le seguenti classi di pericolo possono essere pertinenti per una corretta classificazione del rifiuto:

  • R1: Apparecchi di refrigerazione – CER 200123*: HP6, HP14.
  • R3: TV e Monitor – CER 200135*: HP5, HP6, HP14.
  • R5: Lampade Fluorescenti – CER 200121*: HP5, HP6, HP14.

L’attribuzione della caratteristica di pericolo HP14 è effettuata secondo i criteri stabiliti dalle vigenti disposizioni nazionali e comunitarie.

Le indicazioni sopra riportate si riferiscono a carichi standard di RAEE domestici, e individuano le classi di pericolo attribuibili a tali carichi ferma restando la responsabilità della classificazione da parte di ciascun Produttore/Detentore del rifiuto.