GSA Igiene Urbana: Eco-Recuperi per la raccolta e il riutilizzo di cartucce esauste

Questi numeri di Eco-Recuperi, la prima organizzazione nazionale specializzata nella raccolta dei rifiuti speciali in particolare dei consumabili esausti da sistemi di stampa elettronica (cioè le cartucce esauste per tutti i tipi di stampanti elettroniche). Proprio in questo settore specifico, tramite il “Servizio ECOBOX“, Eco-Recuperi, nel corso del 2001, ha recuperato 214.135 Kg di rifiuti (con un incremento pari a oltre il 66% rispetto al 2000), avviando al riutilizzo ben 160.825 pezzi (con un incremento, rispetto al 2000, pari all’89%). Nel progetto di Eco-Recuperi sono diversi gli attori coinvolti: le ex-Aziende Municipalizzate (Multiservizi) e i Comuni che, firmando la convenzione con Eco-Recuperi, e con il solo compito di patrocinare e divulgare l’iniziativa, ricavano il duplice vantaggio di aumentare le proprie percentuali di raccolta differenziata e di qualificarsi ulteriormente di fronte alla propria utenza fornendo, un servizio supplementare gratuito; gli Associati (organizzazioni di vario genere – in maggioranza cooperative sociali – che si occupano della raccolta dei materiali sul territorio di propria competenza); gli utenti (cioè aziende private, Enti Pubblici ed organizzazioni che – tramite il pratico Ecobox – usufruiscono del servizio di raccolta con la garanzia del ritiro completamente gratuito di tutto il materiale esausto ed anche dei relativi imballaggi primari). Eco-Recuperi, poi, ha rivolto la propria attenzione anche al mondo delle scuole, mettendo a punto il Progetto Leonardo finalizzato a sensibilizzare le giovani generazioni sulle problematiche relative ai rifiuti, consentendo loro di compiere una concreta esperienza di raccolta differenziata. Nelle scuole che partecipano all’iniziativa (attualmente oltre 350 in tutta Italia) vengono posizionati appositi ECOBOX all’interno dei quali il personale scolastico e gli studenti possono conferire le cartucce a getto d’inchiostro prodotte all’interno dell’istituto o nell’ambito familiare. Al raggiungimento di determinati obiettivi di raccolta, Eco-Recuperi conferisce alla scuola un premio informatico (PC, stampanti, scanner, ecc……) che vuole essere soprattutto un incentivo per promuovere la cultura della raccolta differenziata. Sono già diverse decine gli istituti che, tramite la propria raccolta, sono riusciti ad ottenere uno dei premi messi in palio da Eco-Recuperi. A partire dal 2001, poi, Eco-Recuperi, su alcune delle province nelle quali è attivata la propria organizzazione, ha avviato anche un nuovo servizio sperimentale di raccolta di macchine elettriche ed elettroniche per ufficio esauste (pc, monitor, stampanti, fax, fotocopiatrici, macchine da scrivere, ecc…) e dei relativi supporti (floppy disk, cd rom, ecc…): l’obiettivo di Eco-Recuperi, ovviamente, è quello di essere in grado di far fronte ad una nuova e sempre più pressante esigenza dei propri utenti (cioè quella di liberarsi correttamente e in maniera rispettosa per l’ambiente dei rifiuti hi-tech) aprendo la propria rete alle opportunità offerte dal mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *