SISTRI: Proroga al 31 dicembre 2016 delle sanzioni relative all’operatività

SISTRI: Proroga al 31 dicembre 2016 delle sanzioni relative all’operatività

Si segnala che gli ultimi aggiornamenti riguardanti il SISTRI a seguito dell’approvazione del Decreto Legge Mille Proroghe del 23 Dicembre 2015 di prossima pubblicazione in GU (cfr. in particolare art. 8 comma 1) prevede il rinvio al 31 Dicembre 2016 delle sanzioni inerenti la gestione delle schede SISTRI (registro cronologico e schede area movimentazione). 

Si ricorda che rimango validi i seguenti OBBLIGHI:

1. OBBLIGO DI ISCRIZIONE AL SISTRI per i seguenti soggetti
• PRODUTTORI INIZIALI di RIFIUTI PERICOLOSI con più di 10 dipendenti
• TRASPORTATORI di RIFIUTI PERICOLOSI
• IMPIANTI di DESTINO di RIFIUTI PERICOLOSI
• INTERMEDIARI di RIFIUTI PERICOLOSI

2. OBBLIGO DI GESTIONE DEL SISTRI:
ai fini della tracciabilità delle movimentazioni dei rifiuti pericolosi nel 2016, per i soggetti obbligati al SISTRI si proseguirà contestualmente con la:
• compilazione dei registri di carico e scarico e dei formulari di identificazione rifiuti (sanzionabili in caso di mancanza o inesattezza dei dati);
• compilazione delle schede SISTRI (non sanzionate fino al 31 dicembre 2016).

3. OBBLIGO PAGAMENTO CONTRIBUTI:
• l’obbligo di iscrizione al SISTRI delle aziende soggette all’utilizzo del sistema (ad es. per l’apertura di nuove sedi, variazione del numero complessivo di dipendenti, ecc.);
• l’obbligo del pagamento dei contributi 2016 (entro il 30 Aprile 2016).

4. SANZIONI: Sono attive dal 01 Aprile 2015 e resteranno efficaci anche per tutto il 2016, le sanzioni amministrative pecuniarie da € 15.500 a € 93.000 nel caso di mancata iscrizione e/o omesso pagamento dei contributi (ai sensi dell’art. 260bis, commi 1 e 2 D.Lgs. 152/2006).

 

Staff di Eco-Recuperi Srl