SISTRI – Question time Ministro Galletti presso Aula Senato

Sul tema SISTRI, informiamo che lo scorso 15 ottobre si è svolto in Aula Senato il question time con il Ministro Gianluca Galletti del MATTM, su questioni riguardanti la gestione dei rifiuti e i cambiamenti climatici e l’efficienza energetica.

Diversi i temi a cui è stato chiamato a rispondere il Ministro Galletti, tra questi anche quello del bando per la gestione del SISTRI – pubblicato da CONSIP e scaduto lo scorso 5 agosto – che prevede l’aggiudicazione della concessione al nuovo soggetto entro il 31 dicembre 2015 e la posizione del Ministero in merito alla eventuale sospensione delle sanzioni relative all’attuale Sistema di tracciabilità sino all’entrata in funzione del nuovo Sistema.

Di seguito, uno stralcio, estratto dal documento consegnato in Aula, delle risposte del Ministro Galletti sulle questioni evidenziate:

[…] Il Ministero dell’Ambiente ha sottoscritto una convenzione con la Consip SpA, per lo svolgimento delle procedure di affidamento in concessione del sistema Sistri.

Il nuovo sistema tiene conto delle indicazioni emerse dalla consultazione pubblica delle organizzazioni appartenenti alle categorie di soggetti utenti del SISTRI (produttori, trasportatori, smaltitori) e al mercato di riferimento (produttori di software gestionali e operatori del mercato IT), per raccogliere contributi sulla possibilità di evoluzione del sistema di tracciabilità dei rifiuti. Dall’analisi delle principali richieste formulate, emerge la necessità che l’evoluzione del SISTRI dovrà apportare valore aggiunto e supporto alle attività svolte dagli utenti, attraverso l’innovazione e razionalizzazione del sistema, con l’utilizzo di nuove tecnologie e l’abbandono di sistemi non più efficaci (black.box, chiavette USB) ed in particolare dovrà essere esteso a tutte le tipologie di rifiuti al fine di garantire la “tracciabilità” dell’intero ciclo di vita del rifiuto stesso.

Il Ministero sta analizzando la possibilità di introdurre un contributo di iscrizione simbolico per agli aderenti volontari.

Il piano delle attività della CONSIP prevede la conclusione dei lavori della commissione entro il mese di ottobre, al termine del quale, si procederà all’invio delle lettere di invito alle aziende /Raggruppamenti Temporanei di imprese qualificate.

E’ necessario ribadire che il Sistema SISTRI è pienamente operativo per tutti i produttori, trasportatori e gestori di rifiuti speciali pericolosi dal marzo 2014. Fino ad aprile 2015 tutte le sanzioni erano state sospese; a partire da tale data sono entrate in vigore solo le sanzioni sull’omessa iscrizione e sull’omesso versamento del contributo annuale.

Tutte le altre sanzioni risultano sospese fino al 1 gennaio 2016 per consentire agli operatori di prendere dimestichezza con il sistema informatico di tracciabilità.

Contestualmente si è chiesto agli operatori di continuare a completare i documenti in formato cartaceo. Protrarre la sospensione del regime sanzionatorio sul SISTRI obbligherebbe gli operatori a proseguire col cosiddetto “doppio regime”, con dispendio di risorse economiche e di personale.

L’esigenza di semplificazione manifestata dagli operatori e che sarà oggetto di attribuzione al nuovo concessionario, non impedirà agli operatori di continuare ad utilizzare il sistema che nel prossimo futuro sarà ottimizzato e semplificato. […]”

Informiamo inoltre che il portale SISTRI (www.sistri.it) ha messo a disposizione, nella Sezione Manuali e Guide, una nuova versione della guida “Gestione Azienda” (versione 15 ottobre 2015).

Il documento si propone quale strumento di supporto per l’applicativo “Gestione Azienda“ disponibile in area autenticata attraverso il quale è possibile effettuare, in autonomia, le seguenti operazioni:

  • Visualizzazione e variazione dell’anagrafica;
  • Visualizzazione del report iscrizione e calcolo del contributo;
  • Richiesta Trasferimento Unità Locale;
  • Richiesta Chiusura Unità Locale;
  • Richiesta Cancellazione Azienda;
  • Richiesta sostituzione Dispositivo USB causa Danneggiamento;
  • Richiesta sostituzione Dispositivo USB causa Smarrimento;
  • Richiesta sostituzione Dispositivo USB causa Furto;
  • Richiesta duplicazione Dispositivo USB;
  • Richiesta Dispositivo USB aggiuntivo;
  • Richiesta sostituzione Black Box causa Furto;
  • Geolocalizzazione sede e unità locale.

Nel rimandare a prossime comunicazioni per ogni aggiornamento in materia, anche in relazione alle eventuali azioni associative, rimaniamo a disposizione per ogni informazione.

Cordiali saluti.

» Firma Il Segretario Maria Letizia Nepi | Autore Chiara Leboffe
fote: www.associazione-unire.org