Alunni ricicloni: premiata la loro creatività

Un’intera postazione informatica verra’ consegnata alla scuola primaria Canziani di Varese grazie alla vittoria ottenuta dagli alunni di IV e V nel concorso “Progetto Leonardo”:

Gli alunni delle classi 4 e 5 della scuola Primaria Canziani riceveranno domani, mercoled 12 novembre un bellissimo premio. Hanno, infatti, vinto la decima edizione del concorso indetto nell’ambito del Progetto Leonardo. Sono state oltre 2100 in tutta Italia le scuole aderenti al Progetto Leonardo.

I bambini hanno realizzato molti disegni sul tema del riutilizzo delle cartucce esauste. Un disegno e’ stato scelto per diventare la nuova locandina del progetto; infatti il concorso prevedeva la presentazione, da parte degli studenti delle scuole partecipanti, di una nuova versione della copertina della brochure del Progetto Leonardo.

L’azienda Eco-Recuperi premiera’ la classe che ha presentato il lavoro piu’ originale con una postazione informatica completa.

Noi siamo molto felici di questa opportunita’ che ci viene offerta – hanno commentato le maestre – e tutti ci impegniamo per avere maggiori risorse per la nostra scuola. Inoltre conosciamo la ditta Eco Recuperi da molti anni perche’ si occupa della raccolta delle cartucce esauste delle stampanti e collabora attivamente all’educazione delle buone pratiche di educazione ambientale con gli studenti delle scuole.

L’azienda, da parte sua, e’ impegnata in progetti di educazione al rispetto dell’ambiente. Il Progetto Leonardo (che prevede la raccolta di cartucce a getto d’inchiostro consumate a casa dagli alunni e dalle loro famiglie, ricevendo in cambio prodotti informatici utili per le attivita’ didattiche) mirava proprio a coinvolgere le giovani generazioni con la progettazione di una nuova copertina della brochure dipresentazione che pubblicizza il progetto in tutta Italia.

Eco-Recuperi un’azienda Romagnola di Solarolo (RA), nata nel 1997 che ha costituito la prima rete nazionale di recupero e riavvio a riciclo di rifiuti speciali (consumabili di stampa elettronica, rifiuti da ufficio, RAEE) diffusa su tutto il territorio nazionale e composta da cooperative sociali e aziende private.

Secondo la dottoressa Anna Rita Politi, Dirigente dell’Istituto: Questa premiazione, per gli studenti, un riconoscimento ad un impegno e ad un lavoro educativo importanti per il rispetto dell’ambiente : questa esperienza concreta diventera’ sicuramente una base fondamentale per questi cittadini del futuro per continuare a mettere in pratica nell’arco della propria vita comportamenti ambientalmente virtuosi.

fonte: Varese News