Gazzetta del Sud: Gazzetta del Sud

Appalti “pesanti” , che superano i 16 milioni di euro. Il servizio, pero’, non potra’ decollare prima di due mesi.

E soprattutto, prima che la societa’ d’ambito non abbia sciolto il nodo della gestione. “che non e’ detto afferma l’amministratore delegato, luciano taranto venga affidata a messina ambiente. Abbiamo bisogno di precise garanzie”. Decidera’ nei prossimi giorni il consiglio di amministrazioene, ma l’orientamento sembra quello di scegliere cooperative sociali specializzate nella raccolta di un singolo materiale. Non vi sara’ una guerra , ma un semplice affidamento diretto, quindi con ampi margini di discrezionalita’: il che’ sicuramente non manchera’ di suscitare polemiche. Tornando agli appalti definiti, se non si aprira’ il solito contenzioso, le di tte aggiudicatarie hanno 60 giorni di tempo per consegnare le attrezzature. Le nove commissioni (composte da corrado martelli, antonio cardia, benedetto alberti, giuseppe pappalardo, paola bruschetta, giovanni magnoli, antonio castiglione, giampaolo adonia, antonio maria condraro) hanno aggiudicato la prima gara (800 cassonetti per la carta e la plastica) alla “spider italia srl” di bari, che ha applicato un ribasso del 34,54% sugli 800.000 euro dalla base d’asta; la seconda (1550 contenitori per il vetro, le pile, il secco l’umido) alla “sinterplasi spa” di ciserano (bg) che ha presentato una offerta per 270,804 euro (12.29% il ribasso); la terza (300 punti di recinzione ecologica) al rti “stea snc” di belpasso con la “tech servizi srl” di siracusa (638.000 euro con il 29,10 di ribasso); la quarta (quattro copunti automatici) alla “id&a srl” di brescia (290,832 euro con solo lo 0.40% di ribasso); la quinta (minicentri ecomobili e autocarri scarrabili) al rti “id&a” ed “ecolmec srl” di marsala (462.208 euro con il 2,40% di ribasso); la sesta (autocompattatori di diversa capacita’ a caricamento laterale alla “omg spa” di enna (1456,728 euro con il 3,40% di ribasso);la settima (autocarri e attrezzature scarrabili) al rti “tech servizi” con la “comer sud” di catania (684,725 euro con l’11,19% di ribasso); l’ottava (l’impianto di selezione per la raccolta selettiva del cartone) alla “coparm” di ferrandina (180,803 euro con il 12,05 di ribasso). L’ultima gara, che riguarda il sistema automatico di raccolta differenziata (681.414 euro l’importo a base d’asta) sara’ aggiudicata giovedi prossimo. Nel frattempo, l’ato ha firmato una convenzione con “messina servizi srl” per avviare la raccolta differenziata dei rifiuti riutilizzabili all’interno degli uffici comunali.

L’intesa sottoscritta dall’ing. Taranto e dall’amministratore della “messina servizi” raffaele carbone, prevede l’installazione di appositi contenitori (tanti eco-box quante le richieste che il comune riterra’ opportuno per un ottimale servizio) per selezionare i vari rifiuti prodotti durante l’attivita’lavorativa dagli uffici: cartucce, toner per fotocopiatrici, stampanti, fax, apparati elettrci ed elettronici, fotocopiatrici, telefonici cellulari. La convenzione e’ a tempo indeterminato.