Inquinamento: Un network per differenziare

Una convenzione con Eco-Recuperi e le municipalizzate locali o i Comuni sono in grado di fornire ai propri utenti un servizio completamente gratuito, aumentando le percentuali di raccolta differenziata nel proprio territorio di rifiuti speciali non pericolosi, in particolare dei consumabili esausti dei sistemi di stampa elettronica. Eco-Recuperi assicura un servizio di raccolta, flessibile e capillare, eseguito in collaborazione con un’organizzazione locale (cooperativa sociale o azienda privata), che si occupa dell’attività concreta di raccolta. Per rendere sempre più efficiente, la propria struttura, Eco-Recuperi ha compiuto molti investimenti sia in ambito tecnologico che in ambito organizzativo, realizzando per esempio, un contenitore (ecobox) per la raccolta, in plastica riciclabile (efficace nel proteggere i materiali raccolti e sicuro dal punto di vista ambientale) e utilizzando un software di gestione che migliora l’efficienza e la puntualità del servizio fornito ai propri utenti. Il miglioramento delle tecnologie ha permesso di avviare al recupero numerosi modelli di cartucce o di supporti fino a poco tempo fa non valorizzabili. Eco-Recuperi ha ideato anche il progetto “Leonardo”, con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti delle scuole, offrendo loro una concreta esperienza di raccolta differenziata. Alle scuole che realizzano la miglior raccolta di cartucce a getto d’inchiostro verrà dato un premio informatico (scanner, stampante, ecc……).

E’ stato inoltre avviato da Eco-Recuperi un servizio di raccolta delle macchine eletriche e/o elettroniche per ufficio, per rispondere alla pressante esigenza dei propri utenti di smaltire adeguatamente i rifiuti hi-tech. La rete di raccolta di Eco-Recuperi opera, attualmente, su 45 province del centro-nord, ed è presente su tutte le province dell’Emilia Romagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *